È stato inaugurato nel 2016 nel Comune di Valsamoggia, in zona Crespellano (provincia di Bologna), ed è diventato il primo stabilimento al mondo nella produzione su larga scala di componenti (sigarette elettroniche) in grado di limitare i danni per i fumatori: nell’iniziativa Philip Morris ha investito 1 miliardo di euro e le persone assunte sono già 1.200.
Nel 2018, per il 5° anno consecutivo, l’azienda è stata insignita della certificazione Top Employer Italy per l’eccellenza dei programmi di sviluppo professionale, l’ambiente di lavoro e le opportunità di avanzamento carriera.
In questo momento si cercano 25 figure professionali soprattutto a Roma (data scientist analyst, manager commercial people & culture, sales representative, supervisor e-commerce process) e a Crespellano (engineer global packaging technology, digital process control & data engineer, global maintenance lead, global process improvement lead, functional qa lead, line lead, manager coe maintenance, manufacturing engineer, manufactoring process support, process lead, project engineer, quality engineer, supervisor metarial quality, validation engineer). Anche a Zola Pedrosa, infine, servono project engineer.
Requisiti comuni: laurea nelle discipline di riferimento, esperienza nella mansione, conoscenza fluente dell’inglese, buone capacità analitiche e comunicative, buone conoscenze informatiche (Excel, Power Poinr, Word).
-> Contratto a tempo indeterminato. Per invio candidature clicca qui.
PHILIP MORRIS ANALISTI E INGEGNERI A ROMA E CRESPELLANO BO