Lo scorso 15 novembre Fico Eataly World, il primo e più grande parco agroalimentare italiano (e del mondo), ha festeggiato il suo primo compleanno. I visitatori del parco, che ha sede a Bologna, sono stati più di 2,8 milioni per un fatturato di 50 milioni di euro.
In vista della stagione del massimo afflusso di persone la struttura deve mettersi al passo con le maggiori esigenze e quindi c’è la necessità di assumere personale. I requisiti variano in base al ruolo: per esempio, per le figure operative è utile avere un diploma di perito agrario o una laurea in agraria, oppure un titolo di studio/qualifica professionale in ambito turistico-alberghiero. Un plus è la conoscenza dell’inglese o di altre lingue straniere.

Nei quasi 100.000 metri quadrati di quella che è stata battezzata la Disneyland del mangiare italiano, ci sono 2 ettari di terreni coltivati, stalle all’aria aperta, 40 luoghi di ristoro, più botteghe e un mercato interno di 9.000 metri quadrat, suddiviso per tematica e filiera, in cui fare la spesa a km 0.
L’obiettivo, con ‘introduzione costante di novità, è di raddoppiare i visitatori nel corso del primo triennio di attività.

PERSONALE PER FICO IL PARCO DEL CIBO A CACCIA DI RINFORZI