Arriva il Bonus da 50.000 euro per chi desidera aprire un’impresa: ecco come ottenerlo.



Pur facendo parte dello stesso paese, sono ormai decenni che il Settentrione ed il Meridione d’Italia viaggiano ad una velocità diversa, con continua emigrazione verso il nord e con sempre meno lavoro ed imprese che investono al Sud, sia per problemi burocratici, che di malavita, solitamente più radicata in quella zona, nonostante ormai sia presente ovunque.
I politici da diversi anni promettono incentivi e idee per permettere al Sud Italia di riprendersi e di viaggiare ad una velocità maggiore, e finalmente pare si stia muovendo qualcosa in tal senso. Pare infatti, che il Governo stia per varare una misura che permetta a giovani con età inferiore di 35 anni di poter usufruire di un grosso incentivo per aprire un’attività o un’impresa, con un sussidio di 50.000 euro che può salire fino ad un massimo di 200.000 euro in caso di presenza di più soci.
Potranno infatti accedere a tale sussidio anche società di più soggetti o anche cooperative, con una regola di importo massimo di 50.000 per ogni socio under 35 impegnati in un singolo progetto. Secondo alcune fonti a conoscenza della proposta di governo, tale sussidio prevede una parte del contributo a fondo perduto, che dovrebbe aggirarsi intorno al 35%, ed il restante 65% presentato come finanziamento a tasso 0.

Le imprese create tramite tale sussidio dovranno essere relative ai settori dell’artigianato o industria, per la fornitura di servizi o per attività destinate alla produzione di beni per i settori sopracitati.
Il sussidio ricevuto potrà essere usato sia come start up dell’azienda, quindi per opere come la ristrutturazione di un locale, l’acquisto di macchinari o la realizzazione degli impianti o anche per la gestione della società stessa per spese quali l’affitto di un locale, il pagamento delle utenze o la fornitura di materie prime per la propria attività.

Secondo alcune fonti bene informate il sussidio potrà essere richiesto presentando una serie di documentazioni solo ed esclusivamente tramite una procedura telematica che sarà resa disponibile sul sito ufficiale della società Invitalia, che si occuperà della gestione dei sussidi per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
A tutti coloro che presenteranno una domanda di richiesta per il sussidio in oggetto sarà garantita una risposta entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, dopo che la società avrà analizzato tutti i requisiti tecnici ed economici della richiesta stessa.

Ricordiamo che il sussidio, che trovate qua, potrà essere richiesto da imprese individuali o da società con soci con età non superiore ai 45 anni che devono avere la maggioranza delle quote della società stessa.
Risultati immagini per Arriva il Bonus da 50000 euro per chi desidera aprire unimpresa